Food and Beverage

I CINQUE INGREDIENTI PER PROMUOVERE ONLINE IL TUO RISTORANTE

ristorante
Photo by Stil on Unsplash

Secondo un’analisi di Unioncamere-Infocamere che ha analizzato i dati del registro delle imprese, in Italia il settore della ristorazione e dei bar sembrerebbe un comparto in cui si evidenzia un notevole spirito d’iniziativa.
Il numero di ristoranti e bar sta aumentando anno dopo anno e i dati ufficiali parlano di 197.000 ristoranti in Italia e 170.000 caffetteria.
A quanto pare, però, circa il 45% delle attività non è andato oltre il terzo anno di vita.
Sicuramente ci sono tanti fattori da considerare per dare una risposta a questi dati. Noi crediamo che prendersi cura della comunicazione del proprio ristorante o bar sia un aspetto fondamentale.
Tanto per iniziare, bisogna prefissarsi degli obiettivi concreti da raggiungere e individuare una target audience di riferimento che potrebbe distinguersi, ad esempio, in turisti e residenti di una certa fascia d’età e con determinati interessi, molto spesso legati allo stile di vita.

Come puoi aiutare il tuo ristorante a fare qualche passo avanti grazie alla comunicazione e alla promozione on-line?

1. Il sito web: la spesa che vale l’impresa

Spesso il sito web è visto più come una spesa che come investimento. In realtà è esattamente il contrario: il sito web (responsive!) è uno strumento importante che, se sviluppato con criterio e con una strategia precisa, può portare enormi risultati e rivelarsi molto più che utile. Realizzare un sito web non è un lavoro semplice, e difficilmente affidarsi al “cugino-cognato“ di turno che sa “smanettare sul web” si rivelerà la scelta vincente. Troppe volte ho sentito dire da clienti di diversi settori che “l’importante è risparmiare il più possibile ma avere un risultato bello ed efficace”. Un po’ come dire “voglio spendere poco per una casa grande, con giardino e piscina in centro città”. Se non affidi la comunicazione ai professionisti del settore, veri (non improvvisati o presunti) avrai due certezze: spendere poco (forse) e avere un risultato non efficace.
Consigli: Affidati ad esperti che sappiano studiare il tuo settore, il tuo pubblico di riferimento, che sappiano rispettare i tuoi obiettivi, l’identità del tuo business e sappiano trasformarla in uno strumento di comunicazione on-line coerente e professionale. Lascia perdere chi ti propone soluzioni standardizzate: il sito web deve essere unico, personale e costruito su misura per te. Deve essere il risultato di una collaborazione tra te e il tuo professionista di fiducia. Chiediti sempre: “Cosa merita il mio ristorante?” Sicuramente il meglio.

2. Local SEO: parole di un certo spessore

Fare un sito web e metterlo on-line non basta. Bisogna lavorare sulla SEO (Search Engine Optimization) per raggiungere buoni risultati sui motori di ricerca. I testi del tuo sito vanno studiati, pensati e preparati su misura rispettando non solo le buone regole di grammatica ma anche le buone norme SEO, gli obiettivi che ti sei prefissato, la tua target audience, tutto condito con una buona dose di riferimenti al tuo territorio e alla tua città.
Consigli: individua delle parole chiave che contraddistinguono il tuo business e utilizzale sui tuoi canali. Pensaci, cosa ti rende davvero unico?

3. Social Network: non fare di tutta l’erba un fascio!

Creare un profilo aziendale, organizzato e curato sulle piattaforme social, è ormai diventata una buona abitudine di tutti i business. Peccato che in giro per il web si vedano ancora strafalcioni, immagini scopiazzate e poco originali, “orrori” ortografici e così via.
Aprire un account social e pubblicare contenuti qualche volta a settimana, o tutti i giorni, non farà la differenza se non hai una strategia e un piano editoriale. E soprattutto se non confezioni messaggi giusti con testi scritti in maniera professionale, e non casuale.
Piattaforme come Facebook o TripAdvisor ti aiuteranno a migliorare la notorietà del tuo locale e farti trovare da nuovi clienti. Ma fai attenzione. Se da un lato potrai caricare sul tuo profilo foto, immagini professionali ed entrare nella classifica della tua città, dall’altro chiunque potrà recensire la tua attività, e sappiamo bene che i leoni da tastiera sono sempre dietro l’angolo. Proprio per questo sarà indispensabile curare ogni singolo aspetto del tuo account aziendale, a partire dalle foto e dalle informazioni fino ad arrivare alle risposte alle recensioni, sia positive che negative.
Consigli: quali sono i canali social che fanno davvero al caso tuo? Quali potrebbero aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di business e di comunicazione? Ad esempio, potresti creare gratuitamente la scheda della tua attività su Google My Business per aiutare nuovi clienti a trovarti tramite i motori di ricerca e sulle mappe.Una volta individuati i canali, fai una lista di tutto ciò che serve (foto, logo, eventuali grafiche, testi efficaci in base alla piattaforma), raccogli tutto il materiale e tienilo a portata di mano, armati di tanta pazienza e crea con cura un piano editoriale e degli account che possano aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi!

4. Foto e grafiche: la bellezza non bada al tempo

Quando devi selezionare l’hotel in cui resterai anche solo una notte, cosa vai a guardare sul web per essere certo di fare la scelta giusta? Sicuramente il sito, le recensioni, e soprattutto le foto. Ecco, per i ristoranti è un po’ la stessa cosa. Scattare foto del locale e dei vari piatti del menù con il proprio cellulare sarà pure economico e veloce, ma di sicuro non ha nulla a che vedere con foto e immagini realizzate da un fotografo professionista. Fotografie ben fatte sono un investimento per il futuro del tuo ristorante, soprattutto oggi che i clienti, anche quando si parla di cibo, cercano bellezza e immagine, oltre alla qualità e alla bontà, ovviamente.
Consiglio: prima di scegliere un professionista qualunque, assicurati che abbia esperienza nella tipologia di foto di cui hai bisogno, in questo caso nel food. Il tipo simpatico che hai conosciuto al matrimonio di tuo “cugino-cognato” potrebbe non essere quello giusto! Cerca esperienza, competenza e alta specializzazione, come quella che hai tu nel preparare i tuoi piatti.

5. Influencer e partnership: l’unione fa la forza!

Gli influencer sono delle persone, come i food blogger ad esempio che, mettendo in primo piano le proprie esperienze, hanno un grande seguito e sono in grado di influenzare gli utenti finali sulle scelte di acquisto e consumo. Attirare l’attenzione di influencer della tua zona è un’attività importantissima che potrà aiutarti ad acquisire un’elevata visibilità e una maggiore credibilità in poco tempo.
Consiglio: impara a riconoscere gli influencer della tua zona e prova a metterti in contatto con loro. Prova a collaborare con altre attività della tua città per sviluppare insieme azioni di co-marketing. Questo aiuterà tutti a crescere!

Quello che ti ho consigliato di fare sembra un po’ più complesso di quanto pensavi? Immagino di si. Effettivamente il tuo ristorante merita di essere raccontato e comunicato nel migliore dei modi perché tutti sappiano quanto vale e quanto sia unico. Ecco perchè ci siamo noi qui, per aiutarti in questa impresa avvincente ed indispensabile per il tuo business.

Vuoi cominciare o ricominciare con il piede giusto? Richiedici un check-up gratuito e senza impegno. Contattaci ora!